Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

OPEC: paesi non membri riducano la produzione

© REUTERS / Heinz-Peter Bader OPEC Secretary-General Abdullah al-Badri addresses a news conference after a meeting of OPEC oil ministers at OPEC's headquarters in Vienna November 27, 2014
OPEC Secretary-General Abdullah al-Badri addresses a news conference after a meeting of OPEC oil ministers at OPEC's headquarters in Vienna November 27, 2014 - Sputnik Italia
Seguici su
I paesi petroliferi che non fanno parte dell’OPEC devono ridurre la produzione, ma la quota dell’OPEC non potrà scendere al di sotto del 40%, ha dichiarato il segretario generale dell’organizzazione Abdalla el-Badri.

Secondo il capo dell'OPEC, per rilanciare i prezzi del petrolio occorre investire nel settore almeno 130 miliardi di dollari, mentre la riduzione della produzione da parte dei paesi OPEC, nella misura di 1,5 milioni di barili al giorno, che potrebbe essere decisa alla riunione del 4 dicembre, non permetterà di ripristinare gli equilibri, riferisce l'agenzia Bloomberg, citando il segretario dell'OPEC.

"Ci serve un prezzo che permetterà ai paesi produttori di investire e ai consumatori di comprare il petrolio. Gli Stati devono lavorare insieme. Dobbiamo stabilizzare questo mercato", — ha dichiarato el-Badri.

In sei mesi, entro l'inizio del 2015, il prezzo del petrolio Brent era sceso da USD100 a USD45. Vi ha contribuito in particolare la decisione dell'OPEC, presa alla riunione del 27 novembre scorso, di mantenere invariata la quota di 30 milioni di barili al giorno.    

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала