Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Tra pochi giorni a Singapore un vertice tra Cina e Taiwan

Seguici su
Il 7 novembre a Singapore si terrà un incontro tra il presidente della Cina Xi Jinping e il presidente di Taiwan Ma Ying-jeou. Sarà il primo incontro a quattr’occhi tra i leader di Cina e Taiwan dalla fine della guerra civile nel 1949.

Il prossimo incontro è diventato possibile grazie al miglioramento, straordinariamente rapido, delle relazioni tra la Cina continentale e l'isola, cominciato dopo l'avvento al potere di Ma Ying-jeou. È una vera rivoluzione nei rapporti tra le due sponde dello stretto di Formosa, che nel passato erano molto tesi. Oggi invece si stanno sviluppando le relazioni commerciali, i contatti umanitari, lo scambio turistico.

Sempre più raramente lo stretto di Formosa viene indicato dagli esperti come potenziale focolaio di conflitti nella regione di Asia-Pacifico, ed è quindi simbolico che le parti abbiano deciso di tenere l'attuale vertice bilaterale a Singapore, dove era nato l'attuale meccanismo del dialogo tra Pechino e Taipei.

Fu proprio a Singapore, in aprile 1993, che il presidente dell'Associazione per lo sviluppo dei legami tra le sponde dello stretto di Formosa incontrò il presidente della Fondazione di Taiwain per gli scambi attraverso lo stretto. Dopo il 1949 fu il primo contatto non governativo di alto livello, apertamente organizzato, tra i rappresentanti della Cina continentale e dell'isola.

Sputnik ha chiesto al docente dell'Accademia diplomatica della Repubblica Popolare Cinese, Gao Fei, di commentre il prossimo incontro tr Xi Jinping e Ma Ying-jeou.

"Nei 10 anni trascorsi da allora le due sponde dello stretto passavano gradualmente dai conflitti e dalla contrapposizione alla soluzione politica delle divergenze e alla convivenza. L'incontro dei due leader a Singapore porterà il processo di sviluppo delle relazioni bilaterali a un livello nuovo".

Si prevede che all'incontro di Singapore i due dirigenti procederanno ad uno scambio di opinioni su questioni concernenti le relazioni bilaterali, ma al momento non si sa se verranno firmati degli accordi o delle dichiarazioni congiunte. Nel corso di una conferenza stampa tenuta a Taipei, il presidente di Taiwan non ha escluso una prossima visita nell'isola del presidente cinese, ma ha fatto capire che per questo vanno create le condizioni. Ad ogni modo l'incontro di Singapore, sebbene svolto in "territorio neutrale", riguarderà in maniera diretta le prospettive della normalizzazione dei rapporti tra Pechino e Taipei. Questo incontro ha un'importanza particolare anche perché in gennaio a Taiwain si terranno le elezioni presidenziali: i rapporti con la Cina continentale costituiscono forse la parte più importante dei programmi elettorali di tutti i candidati.    

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала