Egitto, recuperati i corpi di 100 vittime, tra cui 17 bambini

Seguici suTelegram
Secondo le informazioni fornite dalle forze della Protezione civile egiziana, che stanno lavorano sul luogo dello schianto dell’A-321 russo, l’aereo si è spaccao in due.

I soccorritori egiziani hanno trovato corpi di 17 bambini sul luogo dello schianto dell'Airbus, comunica l'agenzia di stampa AFP, citando un esponente dell'aviazione civile dell'Egitto.

"Sul luogo del disastro ci sono molte vittime, inclusi 17 bambini", si legge nel comunicato.


Sono già stati recuperati i corpi di circa 100 vittime.

"L'aereo si è spaccato in due. Abbiamo recuperato almeno 100 corpi, altri sono ancora dentro" — riferisce l'agenzia France Presse, citando un portavoce della Protezione civile.

In precedenza uno dei soccorritori comunicava alla Reuters che sotto le macerie dell'aereo erano state sentite delle voci.

Il ministero dell'aviazione civile egiziano ha rilasciato la prima dichiarazione ufficiale. Secondo il documento, il volo KGL9268, diretto a San Pietroburgo, è partito da Sharm el-Sheikh alle ore 5:51 (6:51 ora di Mosca) ed è scomparso dai radar 23 minuti dopo il decollo. A bordo dell'aereo si trovavano 217 passeggeri e 7 membri dell'equipaggio.

L'amminisrazione del Sinai ha informato che l'aereo è caduto in montagna nella parte centrale della penisola a 100 km dalla cità di Al Hasna.     

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала