Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Le prime pagine italiane del 26 ottobre

© Fotolia / Pio Sigiornali
giornali - Sputnik Italia
Seguici su
I quotidiani italiani di questo inizio settimana aprono su temi diversi, dalle elezioni in Polonia ai temi di politica interna relativi alla legge di Stabilità, pronta ad approdare in Parlamento. Spazio anche agli sviluppi del caso Roma ed ai risultati sportivi del fine settimana.

"Fisco, la rivolta dei dirigenti". Sceglie la polemica tra il numero uno dell'Agenzia delle Entrate ed il Governo, il Corriere della Sera, che riferisce dell'agitazione di molti dirigenti della struttura dopo il "declassamento" contenuto nella legge di Stabilità. A centro pagina le delicatissime elezioni in Polonia, che vira sui partiti antieuropeisti e nazionalisti di estrema destra.

"Polonia, vince la destra anti UE. Migranti: l'Europa prende tempo" è la scelta de La Stampa che mescola nel titolo di apertura i risultati delle elezioni polacche con il piano per il ricollocamento di 100mila migranti dai Balcani, su cui si è creato un "fronte anti Merkel".

Il primo ministro italiano Matteo Renzi  è il primo leader dell'occidente a visitare Israele dopo l'accordo sul nucleare raggiunto con l'Iran. - Sputnik Italia
Roma, Renzi: rotto il rapporto tra la città e Marino

Politica interna su La Repubblica, che sceglie l'argomento Roma per l'apertura: "Il piano di Marino per restare sindaco. Scontro con il PD" a proposito del clima tesissimo in Campidoglio dopo l'annuncio da parte del sindaco uscente di volere "resistere" al suo posto ritirando le dimissioni.

Questione Marino al centro dell'attenzione anche su Il Messaggero che titola delle perplessità del premier italiano con "Marino tratta, lo stop di Renzi".

Su l'Unità una notizia di politica interna inedita. Con il titolo "E ora tocca alle Regioni" il quotidiano di centrosinistra apre il confronto sul tema della riduzione delle Regioni: "le macro regioni possono eliminare burocrazie e sprechi — si legge nel catenaccio — e migliorare i servizi dei cittadini".

Un'intervista al procuratore italiano Piercamillo Davigo apre l'edizione del luned' de Il Fatto Quotidiano. "Politici, fate pulizia" recita il titolo, estratto dall'intervista in cui Davigo "chiede pentiti e agenti sotto copertura".

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала