Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Leader del Partito democratico di Serbia visiterà la Crimea

© Sputnik . Artem Kreminsky / Vai alla galleria fotograficaCrimea
Crimea - Sputnik Italia
Seguici su
La delegazione serba sarà composta di otto rappresentanti del movimento “Dveri” e del Partito demoratico di Serbia, che in precedenza hanno stretto un’alleanza che intende lottare per il ravvicinamento di Serbia con la Russia.

L'ufficio stampa del rappresentante plenipotenziario del Presidente della Russia nel Distretto federale della Crimea comunica che una delegazione serba, guidata dal presidente del Partito democratico di Serbia, Sanda Raskovic Ivic, intende visitare la Crimea alla fine di questo mese.

L'incontro della delegazione con il rappresentante plenipotenziario Oleg Belaventsev, il capo della Crimea Sergey Aksyonov e il presidente del parlamento della Crimea Vladimir Konstantinov è fissato per il 27 ottobre.

La delegazione serba sarà composta di 8 persone, tra cui i dirigenti del Partito democratico di Serbia e alcuni rappresentanti del movimento "Dveri", guidati dal loro leader Bosko Obradovic.

Angela Merkel e Petr Poroshenko - Sputnik Italia
“Crimea non tornerà a Kiev e crisi ucraina limitata a Donbass”: Merkel apre alla Russia

In novembre 2014 il movimento extraparlamentare "Dveri" e il Partito democratico di Serbia annunciavano la costituzione di un blocco patriottico d'opposizione che si poneva il compito di lottare per il ravvicinamento del paese con la Russia.

Il Partito democratico di Serbia, guidato in precedenza dall'ex primo ministro serbo Vojislav Kostunica, per molti anni aveva avuto rappresentanza in parlamento del paese, ma dopo le elezioni del 2014, quando non è riuscito a superare la barriera del 5%, si è unito all'opposizione extraparlamentare. Dopo la sconfitta elettorale Vojislav Kostunica ha rassegnato le dimissioni. In ottobre dello stesso anno nuovo leader del partito diventava Sanda Raskovic Ivic, già ambasciatore di Serbia in Italia nel 2008-2011 e prima ancora, nel 2005-2007, presidente del Consiglio coordinatore per Kosovo-Metochia presso il governo di Serbia.

"Dveri" si posiziona come movimento antifascista di orientamento conservatore. Alle elezioni del 2012 e 2014 ha conseguito notevoli successi, ma comunque non è riuscito a superare la barriera del 5%.    

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала