Peskov: una bufala le notizie sulla morte dei civili in Siria

© Sputnik . Ramil SitdikovIl portavoce del Presidente russo Dmitry Peskov
Il portavoce del Presidente russo Dmitry Peskov - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
Russia ha più volte rilevato che i bersagli in Siria vengono scelti in modo da escludere vittime tra popolazioni civili, ha dichiarato Dmitry Peskov.

Il portavoce del presidente della Russia, Dmitry Peskov, oggi ha dichiarato che le nuove notizie diffuse dai media, secondo cui i raid della Russia in Siria starebbero provocando dei morti tra i civili, non sono altro che disinformazione intenzionata e bufala giornalistica.

"Sappiamo che c'è un'enorme quantità di notizie, bufale, disinformazione intenzionata, riguardanti — chiamiamolo così — le conseguenze dell'operazione che stanno svolgendo le forze armate russe, nelle ultime settimane ne stiamo ricevendo una marea. Credo che si tratti di una di queste", — ha detto Peskov ai giornalisti.

Il portavoce di Putin ha fatto ricordare che il ministero della Difesa della Russia ha più volte ribadito che quando vengono scelti i bersagli in Siria, "l'attenzione prioritaria viene prestata alla necessità di non danneggiare gli abitanti civili".

"Del resto, i nostri militari hanno più volte rilevato che i terroristi stanno abusando proprio di questo approccio davvero meticoloso e spesso cercano rifugio nei quartieri residenziali. In questi casi loro (piloti russi) non colpiscono centri abitati, è la loro scelta coscienziosa", — ha detto Dmitry Peskov.    

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала