Gli USA stupiti dalle nuove capacità dell'esercito russo sotto la presidenza Putin

© Sputnik . Grigory Sysoyev / Vai alla galleria fotograficaCaccia russo Su-34 in volo
Caccia russo Su-34 in volo - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
Le due settimane dei raid russi in Siria hanno permesso all’intelligence ed ai funzionari occidentali di valutare in modo dettagliato le trasformazioni che l’industria militare russa ha avuto sotto la presidenza di Vladimir Putin.

Lo scrive il giornale statunitense The New York Times. L'esercito ha mostrato sia le sue possibilità di effettuare operazioni fuori i confini russi che i suoi armamenti più avanzati, le sue tattiche e strategie.

I raid hanno coinvolto velivoli mai testati in combattimento prima, incluso il caccia Sukhoi Su-34, che NATO chiama Fullback (Difensore) ed il missile da crociera Korabl, installato su una nave e lanciato dal Mar Caspio (900 miglia dalla Siria), che secondo gli analisti supera le capacità tecnologiche dell'equivalente americano.

"Per gli esperti essere a conoscenza che la Russia abbia questi armamenti è una cosa, ma è tutt'un'altra cosa vedere per la prima volta che veramente esistono, che il comparto Difesa li produce, che sono di alta qualità e che abbiamo soldati ben addestrati che li possono usare con efficacia", ha detto il presidente russo in un intervista. "Ora hanno anche visto che la Russia è pronta a usarli negli interessi del nostro Paese e del nostro popolo".

Funzionari americani, impressionati dalla velocità con cui la Russia ha schierato i suoi aerei d'attacco ed elicotteri in Siria, dicono che al momento il potenziale aereo russo è stato usato solo parzialmente.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала