Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Bloomberg: senza gas e turisti della Russia per la Turchia sarà dura

© Sputnik . Alexei Druzhinin / Vai alla galleria fotograficaPresidente russo Vladimir Putin e presidente turco Recep Tayyip Erdogan
Presidente russo Vladimir Putin e presidente turco Recep Tayyip Erdogan - Sputnik Italia
Seguici su
L’agenzia Bloomberg rileva che il presidente della Turchia Recep Tayyip Erdogan con troppa leggerezza ha minacciato la Russia, perché la rottura delle relazioni con Mosca danneggerebbe seriamente l’economia del suo paese.

Il presidente Erdogan, che minaccia di rinunciare al gas russo, non dovrebbe sottovalutare l'importanza delle relazioni economiche con la Russia, scrive Bloomberg.

"I rapporti tra Istanbul si sviluppano storicamente come un compromesso tra l'odio e il pragmatismo della cooperazione, le parti sono sempre riuscite a preferire gli interessi economici alla sfiducia reciproca. Le minacce di Erdogan di rompere le relazioni commerciali con Mosca sulla scia del malessere, che la Turchia sta dimostrando per la campagna militare che la Russia sta svolgendo in Siria, non convincono assolutamente", — scrive il giornalista dell'agenzia.

Le relazioni economiche tra Turchia e Russia sono storiche, sono state sviluppate attivametne sin dal XVI secolo, fa ricordare il giornalista. In questo momento la Turchia importa quasi il 75% dell'energia. Un quinto delle risorse energetiche proviene dalla Russia. La centrale nucleare turca di Akkuyu sarà costruita in base al progetto sviluppato in Russia. I due paesi stanno discutendo la costruzione del gasdotto "Turkish Stream" dalla Russia fino alla Turchia, attraverso il mar Nero. Alla Turchia non conviene neanche rinunciare ai turisti che vengono dalla Russia.

"Nonostante lo sdegno di Erdogan, rimane ovvio che senza la Russia l'economia turca subirà dei seri danni", — riassume Bloomberg.

L'8 ottobre il presidente turco Recep Tayyip Erdogan dichiarava che il deterioramento delle relazioni con la Russia, dopo una serie di incidenti aerei, potrebbe spingere Ankara a rivedere la sua posizone sulle forniture del gas russo.

In precedenza il ministero della Difesa della Federazione Russa ha spiegato che il 3 ottobre un caccia della Russia era entrato per pochi secondi nello spazio aereo della Turchia. Il portavoce del ministero ha indicato che l'incidente è accaduto in seguito a sfavorevoli condizioni meteorologiche.    

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала