Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Moldavia, al via il prestito di 150 milioni di euro dalla Romania

© фото: правительство МолдовыL'incontro di Valeriu Strelet con i membri della commissione FMI
L'incontro di Valeriu Strelet con i membri della commissione FMI - Sputnik Italia
Seguici su
Mentre la Romania cerca una nuova intesa con il Fmi.

Mentre proseguono le manifestazioni di piazza che chiedono una modifica radicale della leadership politica del Paese, il premier della Moldavia, Valeriu Strelet, è in visita in Romania.

La crisi politica e finanziaria stanno assorbendo il Paese moldavo in una spirale che mette a serio repentaglio il percorso d'integrazione europea avviato da Chisinau. Determinante il sostegno di Bucarest, che ratifica un finanziario rimborsabile di 150 milioni di euro concesso la scorsa settimana alla Moldavia con un accordo siglato dal ministro delle Finanze Eugen Teodorovici.

Il finanziamento verrà utilizzato dall'esecutivo moldavo per rilanciare i progetti d'investimento e per sostenere il bilancio del Paese.

La Romania si conferma così principale partner commerciale della Moldavia.

Durante la sua visita a Bucarest, il premier moldavo Strelet incontrerà anche il suo omologo romeno, Victor Ponta e il presidente della Romania, Klaus Iohannis.

L'obiettivo degli incontri ufficiali, riferisce un comunicato dell'ufficio stampa dell'esecutivo di Chisinau, corrisponde alla "valorizzazione del Partenariato strategico bilaterale per l'integrazione europea della Moldavia e al rafforzamento delle relazioni bilaterali attraverso un dialogo politico più intenso e sul potenziamento della cooperazione economica".

Nello stesso giorno, a Bucarest è attesa una missione del Fondo monetario internazionale per valutare la Finanziaria per il 2016, le riforme necessarie, e un nuovo accordo finanziario. La Romania ha concluso l'ultimo accordo con il FMI il mese scorso.

Per il ministro delle Finanze romeno, Eugen Teodorovici, "una nuova intesa sarebbe una garanzia in più, visto il contesto economico europeo e internazionale".

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала