Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

La nuova crescita commerciale dell’Iran

Seguici su
Il paese potrà ora siglare contratti petroliferi per decine di miliardi di dollari. L’export italiano potrà beneficiare di + 3 miliardi di euro.

L'Iran potrà ora siglare contratti petroliferi per un valore di decine di miliardi di dollari nei prossimi due anni.

"Ora il paese è in una situazione di vantaggio e un gran numero di aziende straniere nel settore energetico sta pensando a un ruolo attivo nella Repubblica Islamica". Il ministro del Petrolio iraniano, Bijan Namdar Zangeneh, riferisce infatti stamani all'agenzia di stampa Iran che "l'era post sanzioni è una vera e propria opportunità per la cooperazione delle istituzioni giuridiche iraniane con le compagnie internazionali".

Proprio oggi la mozione per ratificare il Joint Comprehensive Plan of Action (JCPOA) è stata approvata dal parlamento di Teheran con 161 voti a favore, 59 contrari e 13 astenuti.

I deputati hanno così approvato l'accordo che prevede la revoca delle sanzioni internazionali in vigore contro l'Iran in cambio dell'impegno di Teheran a non sviluppare armi nucleari e a ridurre il suo programma nucleare civile. I deputati hanno comunque insistito sul fatto che gli ispettori dell'Aiea, l'Agenzia internazionale per l'energia atomica, possano avere solo un accesso limitato ai siti militari.

Questa nuova fase potrebbe aprire interessanti opportunità anche per le aziende italiane. L'export italiano in Iran potrebbe ottenere un incremento di quasi 3 miliardi di euro nei prossimi 4 anni.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала