Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Le prime pagine italiane del 7 ottobre

Seguici su
Aperture dedicate quasi esclusivamente all'ipotesi di una partecipazione italiana ai raid in Iraq contro l'ISIS sui quotidiani italiani di oggi, dove è presente anche il dibattito sul lavoro, dopo le parole del presidente di Confindustria sul contratto nazionale.

"Attacco all'ISIS, i piani dell'Italia" è il titolo de La Stampa, che riporta in prima pagina il sì di Renzi a margine dell'assemblea ONU: servirà il voto del parlamento.

"Iraq, scontro sui raid italiani" è invece la scelta del Corriere della Sera, che sceglie di mettere in evidenza le diverse posizioni politiche sul delicato tema.

Il Ministro Pinotti con il Ministro degli Esteri Paolo Gentiloni - Sputnik Italia
Iraq, la partecipazione italiana ai bombardamenti anti Isis suscita l'ira dell'opposizione
Per La Repubblica sempre l'ipotesi di un intervento italiano, ma non solo. "Attacco in Siria, scontro Nato-Putin. L'Italia: sui raid decide il parlamento".

Sul foglio economico Il Sole 24 Ore le dichiarazioni di Squinzi, presidente di Confindustria, all'attacco dei sindacati: "Sui contratti il capitolo è chiuso", mentre sullo stesso tema una diversa lettura è data dal quotidiano Il Manifesto, che sceglie un ironico "Bello ciao" a proposito del contratto nazionale.

Sul cattolico Avvenire titoli dedicati agli interventi contro lo Stato Islamico: "Siria, Mosca accelera. No ai raid italiani", poi nel sommario: ipotesi di azioni in Iraq, Camere in subbuglio".

Lotta all'ISIS anche su Il Fatto Quotidiano che, a proposito del possibile coinvolgimento italiano nei raid della coalizione, titola "Siamo in guerra (ma non si dice)".

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала