Raffica di pacchi bomba in Cina, 7 morti

Seguici suTelegram
Diverse deflagrazioni hanno colpito ieri diverse zone della contea meridionale di Guangxi. Questa mattina ancora un'esplosione.

Xi Jinping, presidente della Cina - Sputnik Italia
La Cina darà all'ONU 8mila soldati per le missioni di pace
Una raffica di esplosioni ha sconvolto la contea di Liucheng, nella regione meridionale di Guangxi, in Cina. Gli attacchi, portati con dei pacchi bomba recapitati presumibilmente da un corriere espresso, hanno preso di mira edifici pubblici e luoghi affollati alla vigilia dei festeggiamenti per il 66esimo anniversario della Repubblica Popolare cinese. Il bilancio provvisorio è di 7 vittime, 6 delle quali morte sul posto al momento dell'esplosione, e di 50 feriti, alcuni dei quali in condizioni definite critiche. Le immagini apparse su internet dei luoghi delle esplosioni mostrano alcune vittime a terra e parti di edifici implosi per la violenza delle deflagrazioni.

Le autorità cinesi hanno avvertito che altri 60 pacchi sospetti sono stati individuati in tutto il Paese, mentre sul fronte delle indagini questa mattina

la polizia ha reso noto di avere eseguito l'arresto di un uomo, ritenuto il responsabile degli attentati. Esclusa per il momento la matrice terroristica, potrebbe trattarsi di un gesto isolato.

Presi di mira, secondo quanto riferito in queste ore dall'agenzia cinese Xinhua, un centro commerciale, una stazione autobus, un ambulatorio medico, un mercato ortofrutticolo, un carcere ed alcuni edifici governativi. 

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала