Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Destabilizzazione politica in Moldavia, interviene il Fmi

© AP Photo / Vadim GhirdaManifestazione europeista in Moldavia
Manifestazione europeista in Moldavia - Sputnik Italia
Seguici su
La Romania disponibile a finanziare un prestito di 150 milioni di euro. Dimissioni del governatore della Banca nazionale che non accetta indagine sulla frode bancaria che ha portato il popolo a manifestare.

Una missione del Fondo monetario internazionale è in arrivo oggi a Chisinau. Durante la visita, che si concluderà durante la prima settimana di ottobre, i membri della missione avranno una serie d'incontri con il governo moldavo al fine di negoziare un nuovo memorandum.

Chisinau, Moldavia - Sputnik Italia
Il miliardo fantasma della Moldavia e le indagini della Kroll

Tra i compiti che Chisinau avrebbe dovuto svolgere prima dell'arrivo dell'Fmi, secondo il primo ministro, Valeriu Strelet, l'implementazione di politiche a lungo termine, tra cui la riforma della pubblica amministrazione e il rafforzamento dell'indipendenza e l'autonomia fiscale. La liquidazione delle tre banche del sistema moldavo che versano in una grave fase di crisi rimane comunque la condizione imprescindibile che i partner internazionali chiedono per dare inizio alle procedure d'ingresso all'Ue.

Tra i fattori che potrebbero determinare un rinvio della firma dell'accordo, il mancato adempimento delle condizioni presentate dall'Fmi, l'instabilità politica e le dimissioni presentate ieri dal governatore della Banca nazionale, Dorin Dragutanu, che non desidera venga fatta un'indagine sulla frode bancaria, e dal vicegovernatore Molosag. Le dimissioni sarebbero motivate dalla volontà di dare un segnale contro i tentativi di minare l'indipendenza della Banca centrale.

Solo pochi mesi fa, la delegazione dell'Fmi aveva rinviato la sua visita in Moldova a causa delle dimissioni del governo del premier Chiril Gaburici.

Intanto, il premier rumeno, Victor Ponta ha offerto l'aiuto finanziario di Bucarest alla Moldavia, attraverso un prestito rimborsabile.

"Non siamo una grande potenza ma quello che possiamo fare lo faremo", ha precisato Ponta durante la riunione congiunta dei due governi a Costanza.

Fonti politiche sostengono che l'importo in questione sia di 150 milioni di euro e il prestito potrebbe essere rimborsato in cinque anni. 

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала