Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Dopo Aylan, un’altra bimba muore in una spiaggia turca

© AFP 2021 / JanuarÈ tutto da vedere se l’Italia abbia la volontà e la forza politica di operare i rimpatri o i respingimenti accompagnati alla frontiera.
È tutto da vedere se l’Italia abbia la volontà e la forza politica di operare i rimpatri o i respingimenti accompagnati alla frontiera. - Sputnik Italia
Seguici su
Aumentano i viaggi della speranza in barche di fortuna. Dall’inizio dell’anno 274 persone sono morte al largo delle coste turche.

I rifugiati siriani sono arrivati alla costa greca dopo passaggio attraverso mar Egeo dalla Turchia. - Sputnik Italia
Naufragio nell'Egeo: morti anche 4 neonati
Il piccolo Aylan Kurdi non è l'unico bimbo vittima dell'esodo dei siriani che scappano dalla guerra. Oggi una bambina di 4 anni è stata trovata senza vita su una spiaggia turca. Il suo corpicino senza vita, come due settimane fa quello del piccolo Aylan, assurto a simbolo della tragedia dei migranti, è stato rinvenuto su una spiaggia della regione di Cesme nella provincia occidentale di Smirne, di fronte all'isola greca di Chio. Ancora una volta i più piccoli sono le principali, indifese vittime delle scelte irresponsabili degli uomini che impongono guerra, fame e disperazione.

La bambina annegata non è stata ancora identificata, mentre 14 persone sono state soccorse.  Tra i 14 siriani salvati dalla guardia costiera turca ci sono anche altri 8 bambini. I sopravvissuti sono stati portati al comando della gendarmeria locale. 

“Non è stato normale lasciare alla sola responsabilità dell'Italia il finanziamento di Mare Nostrum”. cosi dice il presidente della Commissione Europea - Sputnik Italia
Migranti, naufragio sulle coste turche: 22 morti
I naufragi di migranti diventano sempre più frequenti anche nel breve braccio di mare che separa la Turchia dalla Grecia. L'ultimo in termini di tempo risale a martedì ed è costato la vita a 22 persone che speravano di raggiungere l'isola di Kos. Secondo un nuovo bilancio fornito proprio oggi dal vice primo ministro turco, Numan Kurtulmus, 274 migranti sono morti annegati dall'inizio dell'anno al largo della Turchia e più di 53.200 sono stati tratti in salvo dalla guardia costiera.

Kurtulmus ha aggiunto che la Turchia ha accolto 2,2 milioni di siriani dall'inizio della guerra civile e speso per loro circa 7,6 miliardi di dollari (6,6 milioni di euro).

Intanto, circa centinaia di migranti, soprattutto rifugiati siriani, sono oggi ancora ammassati intorno alla città di Edirne, nella speranza di entrare in Grecia. Le autorità turche momento hanno vietato loro l'accesso alla frontiera, situata a una decina di chilometri.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала