Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Germania: sanzionare giornalisti è attaccare libertà di stampa

Seguici su
Per l’associazione della stampa tedesca i giornalisti “hanno il diritto di lavorare in maniera libera, indipendente e critica” e “non dovrebbero mai essere oggetto di limitazioni”.

L'inclusione di giornalisti nella lista nera di persone soggette a sanzioni da parte di Kiev è un grave attacco alla libertà di stampa. Lo ha affermato Hendrik Zoerner, portavoce dell'associazione della stampa tedesca, intervistato da Sputnik.

Il portavoce ha commentato negativamente la decisione del governo di Petro Poroshenko di estendere le sanzioni a un totale di oltre 400 persone e 90 enti fra cui giornalisti ed esponenti del mondo politico da Russia, Gran Bretagna, Spagna, Israele e altri paesi.

"Non si possono applicare sanzioni ai giornalisti. I giornalisti hanno il diritto di lavorare in maniera libera, indipendente e critica, sia in Ucraina che in Russia, e sotto questo punto di vista non dovrebbero mai essere oggetto di limitazioni, non importa da quale parte queste possano provenire", ha sottolineato Zoerner.    

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала