Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Russia: sanzioni di Kiev sono l’“epitaffio di un paese che affonda”

© Sputnik . Alexey Filippov / Vai alla galleria fotograficaDmitry Kiselev, direttore generale "Rossiya Segonya"
Dmitry Kiselev, direttore generale Rossiya Segonya - Sputnik Italia
Seguici su
Per Dmitry Kiselev, direttore generale dell’agenzia Rossiya Segodnya, “sanzioni che vengono da uno stato che affonda danno un senso di tristezza”.

L'inclusione da parte di Kiev di centinaia di giornalisti e funzionari russi nella lista nera di persone ed enti soggetti a sanzioni è l'"epitaffio" di uno stato "che sta affondando". Lo ha affermato oggi Dmitry Kiselev, direttore generale dell'agenzia Rossiya Segodnya.

"Sanzioni che vengono da uno stato che affonda danno un senso di tristezza. Come quando qualcuno sceglie un epitaffio per se stesso", ha commentato Kiselev.    

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала