Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Putin: Preoccupati per minacce Is a Medio Oriente ed Europa

© Sputnik . Aleksey Nikolskyi / Vai alla galleria fotograficaPresidente russo Vladimir Putin
Presidente russo Vladimir Putin - Sputnik Italia
Seguici su
Paesi mettano da parte le ambizioni geopolitiche per raggiungere gli obiettivi tattici.

La Russia è preoccupata per l'invasione dello Stato islamico in Arabia Saudita, Israele ed Europa. Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin parlando al vertice della Collective Security Treaty Organization (Csto) in corso nella capitale tagika di Dushanbe.

"I terroristi hanno minacciato pubblicamente Mecca, Medina e Gerusalemme con l'intenzione di diffondere le loro attività in Europa, Russia, Asia centrale e sud-est asiatico. E siamo preoccupati per questo", ha detto Putin aggiungendo che l'Is controlla vasti tratti di Siria e Iraq e ciò rappresenta una sfida "seria". Il leader russo ha aggiunto che "i militanti provenienti da molti paesi, tra cui purtroppo l'Europa e la Russia, sono indottrinati ideologicamente e si stanno addestrando all'interno dei ranghi dell'Is".

Per questo Putin ha invitato gli altri paesi a mettere da parte le ambizioni geopolitiche per raggiungere gli obiettivi tattici, e consolidare gli sforzi anti-Is.

Vladimir Putin ha anche annunciato che il presidente siriano Bashar Assad si prepara a invitare la "parte sana" dell'opposizione a entrare nel governo.

"Occorre pensare alla riforme politiche nel paese — ha aggiunto Putin. — Sappiamo della buona volontà del presidente Assad di portare le forze sane dell'opposizione nella gestione del governo".

Il leader russo ha sottolineato che Damasco sta combattendo i gruppi islamisti e che occorrerebbero sforzi comuni contro il terrorismo:

"Ovviamente sono la prima tappa di oggi. Senza questi sforzi comuni sarebbe impossibile risolvere altri problemi come quello dei rifugiati".

In precedenza, il presidente russo, aveva ribadito il suo impegno a sostenere le autorità ufficiali siriane ammettendo che senza l'aiuto russo la crisi umanitaria siriana sarebbe molto peggio.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала