Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Germania, dopo il blocco ripartono i treni dall'Austria

© AP Photo / Marko DrobnjakovicProfughi siriani a Budapest verso Germania e Austria
Profughi siriani a Budapest verso Germania e Austria - Sputnik Italia
Seguici su
Nella giornata di ieri la decisione straordinaria per arginare l'enorme flusso di migranti. A Monaco di Baviera 13mila persone in poche ore. Oggi il dietrofront e la riapertura del traffico ferroviario dal confine sud. Da domani in Ungheria carcere per chi oltrepassa la barriera dalla Serbia.

Migranti a Budapest - Sputnik Italia
Germania, migranti: errore politico senza precedenti
Marcia indietro tedesca sulla chiusura del traffico dall'Austria ed il controllo alle frontiere. Secondo quanto riferito in queste ore dalle autorità federali, è stato infatti ripristinato questa mattina il regolare traffico ferroviario dall'Austria, ad eccezione di una linea per Monaco di Baviera, presa d'assalto nel weekend, in cui si sono registrati oltre 13mila arrivi nella sola giornata di sabato, e tuttora occupata da decine di migranti che ne rendono impossibile la riapertura.

La decisione di sospendere temporaneamente i collegamenti dal confine sud era stata dettata ieri proprio dall'impossibilità di gestire adeguatamente le procedure di registrazione degli ingressi. Le autorità bavaresi hanno stimato in 20mila migranti il numero complessivo delle persone che hanno raggiunto Monaco.

Sempre nella giornata di ieri, in una lettera inviata ai parlamentari del partito socialista SPD, il vice cancelliere Sigmar Gabriel ha rivisto la sua precedente stima sul numero di immigrati che la Germania dovrà "assorbire" in quest'anno, aggiornando le cifra da 500mila a 800mila persone.

Flussi imponenti nel weekend anche in Ungheria, dove tra sabato e domenica si sono registrati arrivi per oltre 10mila migranti e dove c'è attesa per le nuove leggi che entreranno in vigore da domani: per chi dovesse infatti tentare di superare la barriera costruita al confine serbo è prevista dal 15 settembre una pena detentiva. 

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала