Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Spazi aerei, Obama non a conoscenza delle pressioni sulla Bulgaria?

© flickr.com / The White HousePresidente degli USA Barack Obama
Presidente degli USA Barack Obama - Sputnik Italia
Seguici su
Secondo Bloomberg il presidente Obama non sarebbe stato a conoscenza delle pressioni esercitate dal governo Usa per impedire agli aerei russi di raggiungere la Siria.

Il presidente degli Usa, Barack Obama, non era a conoscenza delle pressioni esercitate dal Dipartimento di Stato sulla Bulgaria affinchè il Paese negasse il suo spazio aereo alla Russia.

L'aereo con gli aiuti umanitari russo arriva in Siria - Sputnik Italia
Bulgaria: non ci opponiamo al transito degli aiuti umanitari alla Siria
Obama non avrebbe reagito bene alla rivelazione di due funzionari governativi e avrebbe cominciato a prendere in esame tutte le opzioni per superare la crisi.

Lo riferisce Bloomberg, secondo cui ci sarebbe un disaccordo all'interno del governo degli Stati Uniti su come agire per impedire ad aerei militari russi di raggiungere la Siria.

Fra le ipotesi sul tavolo di Obama, un confronto con la Russia sulla Siria e una cooperazione nell'ambito della lotta allo Stato islamico.

Intanto, Michael Morell, ex vicedirettore della Cia, stamani ha rivelato che la Bulgaria aveva negato il suo spazio aereo alla Russia su pressione degli Usa. Morell ha aggiunto che gli Stati Uniti sono in grado di rispondere al tentativo russo di rafforzare la propria presenza in Siria tagliando le rotte aeree che il Paese utilizza per raggiungere il Medio Oriente.

"Una rotta importante (per i russi, ndr) era quella turca, ma le autorità del Paese non hanno concesso l'autorizzazione", spiega spiegato Morell. "L'altra rotta decisiva è quella che passa per la Bulgaria e la Grecia, ma gli Stati Uniti hanno aperto un dialogo con le autorità bulgare che alla fine hanno dato il loro assenso a non concedere il sorvolo ai russi", conclude l'ex vicedirettore della Cia.

Nel caso in cui la rivelazione di Bloomberg fosse vera, e probabilmente lo è, si tratta di una sincerità parziale da parte del Presidente Obama, che ha manifestato al mondo intero una situazione di debolezza politica interna, ma allo stesso tempo, ha chiaramente palesato una presa di posizione strumentale ai fini di sottrarsi alle responsabilità della gravità della tragedia siriana e delle future conseguenze. E' evidente, infatti, che il Presidente degli Usa non può non sapere quanti uomini delle forze statunitensi e dei servizi di sicurezza siano, con diversi compiti, presenti sul campo di guerra.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала