Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

La bandiera palestinese al Palazzo di vetro dell'ONU

Seguici su
Approvata la risoluzione che concede ai Paesi con lo status di osservatore l'uso di una propria bandiera: l'Autorità Nazionale Palestinese e anche il Vaticano possono ora issare la propria al Palazzo di vetro.

Vittoria, a dire il vero più simbolica che sostanziale, per l'Autorità nazionale palestinese, in quello che comunque sembra un percorso inarrestabile verso un suo riconoscimento formale a tutti gli effetti nella comunità internazionale.

Con 119 si, 8 voti contrari e 45 astensioni, l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha infatti approvato ieri la risoluzione che concede ai Paesi con lo status di osservatore non membri, tra cui la Palestina ed il Vaticano, di issare una propria bandiera al Palazzo di vetro. Tra i Paesi contrari Stati Uniti e Israele, mentre hanno votato a favore Italia, Spagna, Francia, Svezia, Slovenia, Polonia, Irlanda, Lussemburgo e Malta. Gli altri Paesi  europei si sono invece astenuti.

"E' un fatto simbolico, ma rappresenta un altro passo per solidificare i pilastri dello Stato della Palestina sulla scena internazionale — ha spiegato il rappresentante dell'ANP all'ONU Riyad Mansour — Il quadro è cupo, il processo politico è morto, Gaza è soffocata — ha denunciato — questa risoluzione sulla bandiera è come una piccola luce volta a tenere viva la speranza per il popolo palestinese".

Soddisfazione anche del premier palestinese Rami Hamdallah, che da Parigi ha parlato di "un passo che porterà la Palestina a diventare membro a tutti gli effetti delle Nazioni Unite". 

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала