Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Migranti su camion in Ungheria, fermato italiano

© REUTERS / Goran TomasevicMigranti in un campo profughi
Migranti in un campo profughi - Sputnik Italia
Seguici su
La polizia ungherese blocca un trasportatore italiano nei pressi di Budapest con 33 profughi a bordo. L'accusa è di traffico di esseri umani. La difesa dell'uomo: incontrati lungo la strada, volevo salvarli dal freddo.

Le forze di polizia ungheresi hanno reso noto questa mattina di avere fermato un italiano con a bordo del proprio mezzo 33 siriani. Il furgone su cui viaggiava l'uomo, diretto in Germania, è stato sequestrato e l'uomo messo in stato di fermo con l'accusa di traffico di esseri umani. A bordo del furgone, un Ducato di colore rosso, anche due donne, anch'esse di nazionalità siriana.

L'uomo, un 52enne di cui non sono state rese note le generalità, si è difeso dichiarando di avere visto i profughi lungo la strada e di averli caricati a bordo per salvarli dal freddo. Alcuni dei migranti trovati sul furgone però avrebbero affermato, secondo quanto riportato dall'emittente Sky, di avere dato 300 euro all'uomo per il viaggio. La Farnesina ha immediatamente interessato l'ambasciata italiana che si sta interessando del caso in queste ore per effettuare le necessarie verifiche.

Dopo l'arresto del cittadino milanese a Mentone, accusato lo scorso 3 settembre di traffico di esseri umani dagli inquirenti francesi, ed il caso del camionista italiano fermato in Inghilterra e subito scagionato dalle autorità britanniche pochi giorni prima, lo scorso 29 agosto, quello di oggi è il terzo caso di coinvolgimento italiano nelle rotte clandestine che stanno moltiplicandosi in queste settimane in Europa. 

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала