Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Moldavia, i dimostranti di Chisinau decidono di rompere il dialogo con le autorità

© REUTERS / Valery KorchmarDimostranti antigovernativi a Chisinau, Moldavia
Dimostranti antigovernativi a Chisinau, Moldavia - Sputnik Italia
Seguici su
A Chisinau i manifestanti hanno reso pubblica la loro decisione di rompere le trattative con le autorità e di organizzare domenica prossima una nuova manifestazione. Lo ha dichiarato Andrei Nastase, presidente della Grande Assemblea Nazionale.

Secondo Nastase, le autorità non vogliono ascoltare le richieste dei manifestanti, pertanto ulteriori trattative, incluso l'incontro previsto con il presidente Nicolae Timofti, non hanno senso.

"Dobbiamo rimanere uniti, dobbiamo proseguire le proteste… Domenica aspettiamo di nuovo decine di migliaia di persone per dimostrare alle autorità che abbiamo forza. Se ne devono andare," — ha sottolineato Nastase.

Le proteste nel centro di Chisinau, organizzate dal movimento "Dignità e Giustizia" sono iniziate lo scorso 6 settembre. I dimostranti, che secondo vari dati sono stati stimati da 20mila a 100mila, chiedono le dimissioni del presidente ed elezioni anticipate. La stessa sera gli organizzatori della manifestazione hanno creato un presidio fisso presso il palazzo del governo. Al momento si contano 200 tende.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала