Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Per il portavoce di Putin “la Russia non può ignorare il problema dei profughi”

© Sputnik . Ramil SitdikovIl portavoce del Presidente russo Dmitry Peskov
Il portavoce del Presidente russo Dmitry Peskov - Sputnik Italia
Seguici su
Il Cremlino non considera attuale per la Federazione Russa qualsiasi quota per accogliere i profughi provenienti dalla Siria, i cui costi devono gravare su chi ha provocato questa crisi, ha dichiarato il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov.

Peskov ha detto che la Russia, come parte del continente europeo, non può rimanere immune dai tentativi da parte dei rifugiati di usare il territorio russo per muoversi verso altri Paesi.

"In questo caso la Russia, essendo parte dell'Europa, non può essere, diciamo, immune da questi tentativi," — ha detto Peskov.

Rispondendo alla domanda dei giornalisti se la Russia potesse seguire l'esempio di altri Paesi europei come la Germania o l'Austria che si sono offerti di accogliere i migranti nel proprio territorio,

Peskov ha risposto dicendo che "difficilmente è una questione d'attualità per la Federazione Russa."

Peskov ha inoltre sottolineato che risolvere il problema dei profughi siriani dal "perimetro esterno" è virtualmente impossibile, ma occorre battersi non contro le conseguenze ma le cause.

"Stiamo aiutando il governo siriano in un altro modo. Diciamo che risolvere questo problema sul perimetro esterno è praticamente impossibile. Dobbiamo batterci non con le conseguenze, ma contro le cause che inducono queste persone a lasciare in esodo le loro terre," — ha detto Peskov.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала