Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Filorussi denunciano: nel Donbass in azione i sabotatori delle forze armate di Kiev

© AP Photo / Evgeniy MaloletkaSoldati ucraini nel Donbass
Soldati ucraini nel Donbass - Sputnik Italia
Seguici su
Nonostante il cessate il fuoco annunciato il 1° settembre, le forze di sicurezza ucraine continuano ad aprire il fuoco sparando con lanciagranate e colpi di mortaio, ha riferito la milizia della Repubblica Popolare di Lugansk. Inoltre i filorussi sottolineano di non rispondere al fuoco.

Dopo l'annuncio della tregua sulla linea di contatto, nell'autoproclamata Repubblica Popolare di Lugansk si sono intensificate le attività delle unità di sabotaggio e ricognizione delle forze armate dell'Ucraina, ha riferito ai giornalisti nelle posizioni della milizia autonomista Mikhail Pisarev, vice comandante del primo battaglione Kirov della brigata "Prizrak" ("Fantasma").

A settembre nel Donbass è iniziata una tregua, che le parti in conflitto hanno concordato il 26 agosto a Minsk durante l'ultima riunione del gruppo di contatto per risolvere la crisi in Ucraina.

"Costantemente si verificano provocazioni dal posto di blocco №29 delle forze armate ucraine, in cui si trova la Brigata di Lvovo (Leopoli). Hanno intensificato le loro attività le unità di ricognizione e sabotaggio nemiche la scorsa settimana. Conducono attacchi con mortai e lanciagranate dal posto di blocco nei pressi di Novotoshkovky," — ha raccontato Pisarev dalle posizioni della milizia di Lugansk situate a pochi chilometri dall'esercito ucraino.

Pisarev ha sottolineato che il compito della milizia della Repubblica Popolare di Lugansk assegnato dal comando è quello di mantenere le difese. "Non rispondiamo al fuoco. Durante i bombardamenti i nostri uomini si nascondono nei bunker e nelle fortificazioni," — ha rilevato Pisarev.

Il vice comandante ha sottolineato che una delle principali ragioni di questo comportamento sono gli accordi di Minsk, che vengono rispettati dalla milizia autonomista.

"Le forze ucraine non onorano gli accordi di Minsk, lo possono confermare tutti gli uomini in prima linea", — ha detto Pisarev.

Sabato scorso, la milizia autonomista ha accusato le forze di sicurezza ucraine di aver violato 4 volte il cessate il fuoco nell'ultimo giorno.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала