Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Presidente Repubblica Ceca: costretti a provvedere da soli alla sicurezza delle frontiere

© AP Photo / Sergei ChuzavkovMiloš Zeman, presidente della Repubblica Ceca
Miloš Zeman, presidente della Repubblica Ceca - Sputnik Italia
Seguici su
Durante una sua conferenza stampa di ieri il presidente della Repubblica Ceca Milos Zeman ha dichiarato: “C’è chi pensa che la migrazione sia un fenomeno provvisorio e che l’ondata si placherà. La mia opinione è che diventerà più forte”.

Secondo Zeman, la migrazione di massa è conseguenza della destabilizzazione dei paesi africani e di alcuni altri Stati. Il flusso è destinato a crescere, perché successivamente i migranti porteranno in Europa le loro famiglie.

Zeman ha ribadito che vorrebbe più controlli alle frontiere dell'Unione Eropea, ma su questo piano non si fa niente, pertanto la Repubblica Ceca dovrà provvedere da sola alla sicurezza delle sue frontiere.

"Sono pienamente solidale con il governo ceco che non ha accettato le quote dell'UE. Se il governo di propria iniziativa si è detto disposto ad ospitare 1500 profughi, vorrei credere che queste persone vengano sottoposte ai controlli per evitare che nel paese possano infiltrarsi dei combattenti islamici".

Parlando poi della sua prossima visita a Pechino in occasione del 70° della Vittoria sul nazismo hitleriano e sul militarismo giapponese, dove Zeman assisterà alle celebrazioni insieme ai capi di Stato di altri 30 paesi, il presidente ceco ha aggiunto che la sua presenza alla parata di Pechino è un omaggio a 17 milioni di cinesi, morti durante la Seconda guerra mondiale.

"Sono molto contento per il fatto che insieme a me sulla tribuna ci saranno il ministro degli Esteri francese Laurent Fabius, il presidente del Parlamento polacco e i miei amici Tony Blair e Gerhard Schroder".

Alla parata di Pechino saranno presenti anche il presidente della Russia Vladimir Putin, dirigenti degli altri paesi dell'Organizzazione di Shanghai per la coperazione, nonché i presidenti di Pakistan, Vietnam, Mongolia, Birmania, Egitto, Repubblica Sudafricana, Venezuela, Sudan, nonché il re di Cambogia.

Zeman partirà per Cina domenica sera. Il presidente ceco ha comunicato che a Pechino saranno firmati alcuni importanti accordi, ma non ha svelato i particolari. È noto tuttavia che la Repubblica Ceca ha ricevuto in Cina le autorizzazioni per l'uso di aerei piccoli e medi e di motori aeronautici. Con questo potrebbe cominciare l'espansione dell'industria aeronautica ceca nel mercato cinese.

 

 

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала