Zakharchenko: elezioni sono minaccia per regime di Poroshenko

© Sputnik . Igor Maslov / Accedi all'archivio mediaPresidente dell'autoproclamata Repubblica Popolare di Donetsk Alexander Zakharchenko
Presidente dell'autoproclamata Repubblica Popolare di Donetsk Alexander Zakharchenko - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
Secondo il leader dell’autoproclamata repubblica di Donetsk, Kiev potrebbe lanciare un’offensiva militare per disturbare le elezioni locali del 18 ottobre.

Il leader dell'autoproclamata repubblica di Donetsk, Alexander Zakharchenko, ha confermato che la regione dell'Ucraina orientale andrà avanti con le elezioni locali previste per il prossimo 18 ottobre e ha avvertito che Kiev potrebbe lanciare un'offensiva militare finalizzata a disturbare l'appuntamento elettorale.

"Direi che le elezioni locali nella Repubblica di Donetsk costituiscono una minaccia per il regime del presidente ucraino, Petro Poroshenko", ha affermato Zakharchenko intervistato da Ria Novosti. Per quanto riguarda i tentativi di rovinare le elezioni — ha proseguito — "l'unico modo di farlo è attraverso l'impiego della forza militare".

Il voto locale si terrà una settimana prima delle elezioni nazionali, previste per il 25 ottobre. Elezioni alle quali — ha detto Zakharchenko — la Repubblica di Donetsk non parteciperà a causa della riluttanza manifestata da Kiev a discutere i termini del voto con la Repubblica di Donetsk come previsto dal dall'accordo multilaterale per il cessate il fuoco del febbraio 2015.

Il leader della repubblica autoproclamata ha accusato i rappresentanti politici ucraini di aver fatto passare una legge elettorale senza prima discuterne con le regioni di Donetsk e Luhansk, alle quali — ha notato Zakharchenko — doveva essere garantito uno statuto speciale.

Sulla base dell'accordo di Minsk per il cessate il fuoco accettato dai leader di Russia, Ucraina, Francia e Germania alla metà del mese di febbraio, le autorità ucraine avrebbero dovuto adottare delle riforme elettorali e costituzionali tese alla redistribuzione di poteri alle regioni, fra cui anche il Donbass, prima della fine del 2015.    

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала