Poroshenko: nessun legame fraterno tra russi e ucraini, Kiev verso Europa, Russia in crisi

© Sputnik . Mikhail Palinchak / Vai alla galleria fotograficaPetr Poroshenko
Petr Poroshenko - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
Il presidente dell'Ucraina Petr Poroshenko ritiene che i popoli russo ed ucraino non siano fratelli.

Durante l'incontro con i leader delle principali associazioni civili del Paese ha dichiarato che "non ci sono popoli fratelli durante la guerra. C'è solo una nazione ucraina, sulla via dell'Europa, c'è il popolo russo che si trova in profonda crisi."

Così il presidente ucraino ha reagito alle recenti parole di Vladimir Putin. Lo scorso 17 agosto in Crimea il presidente russo si era augurato che l'Ucraina si sarebbe sviluppata positivamente, rinunciando alla prassi vergognosa di essere governata dall'esterno dal momento che nei posti chiavi delle amministrazioni regionali e centrali sono state nominate personalità straniere.

Poroshenko ha inoltre detto che la Russia è un Paese incivile, perché, secondo le sue parole, "la presenza di una forte autonomia locale… era e sarà una delle nostre differenze di civiltà che ci distinguono dalla Russia e ci avvicinano all'Europa."

Kiev ha ripetutamente accusato Mosca di interferire negli affari interni dell'Ucraina. Contemporaneamente la Russia ha più volte dichiarato di non essere assolutamente coinvolta negli eventi nel sud-est dell'Ucraina.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала