Dispersi tre italiani nel Borneo dopo immersione

Seguici suTelegram
Salvi altri due connazionali. Manca all'appello anche un cittadino belga. Non sono state ancora diffuse le generalità, mentre la Farnesina è in costante contatto con le autorità locali e i familiari dei dispersi.

Tre turisti italiani risultano dispersi da sabato sera nel mare del Borneo, nell'est dell'Indonesia, dove stavano effettuando un'immersione subacquea.

Nel gruppo, partito dall'isola di Derawan e giunto con un motoscafo nella rinomata isola di Sangalaki, anche un cittadino belga manca all'appello, mentre altri due italiani, che si sono limitati allo snorkeling, restando perciò in superficie, sono rientrati. Nella zona c'erano forti correnti marine e onde alte due metri e mezzo.

Quando non ha visto rientrare tutto il gruppo il pilota del motoscafo ha dato l'allarme. Secondo il capo delle operazioni di ricerca e soccorso della provincia del Kalimantan orientale, Hendra Sudirman Surdiman,  numerose imbarcazioni sono state inviate a perlustrare l'area ma finora non è stata trovata traccia dei quattro dispersi, anche perché le condizioni del mare non facilitano le ricerche.

Durante le ricerche nelle acque della zona, è stata ritrovata la guida, di nazionalità indonesiana, che aveva accompagnato i sei turisti. Zoppicante, l'uomo è stato trasferito in ospedale ma non è ancora in grado di spiegare cosa possa essere accaduto.

La Farnesina si è subito messa in contatto costante con le autorità locali e con le famiglie dei dispersi.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала