15 anni dalla tragedia del sottomarino Kursk

Seguici suTelegram
La Russia commemora la tragedia del sottomarino Kursk.

Oggi la Russia commemora il 15esimo anniversario della tragedia del Kursk che provocò la morte dei 118 membri dell' equipaggio. Il sottomarino Kursk affondò nel corso di alcune esercitazioni il 12 agosto del 2000, dopo l'esplosione di uno dei siluri.

© AP Photo / Maxim MarmurParenti dei marinai morti a bordo dell’affondato sommergibile nucleare Kursk lanciano fiori nel mare di Barents per commemorare i 118 membri dell’equipaggio, la foto dell’anno 2000.
Circa un anno dopo la tragedia che ha duramente colpito il prestigio della Russia, Kursk di nuovo diventa un centro dell'attenzione mondiale nel corso dell'operazione di sollevamento.
Tragedia del sottomarino Kursk. - Sputnik Italia
1/14
Parenti dei marinai morti a bordo dell’affondato sommergibile nucleare Kursk lanciano fiori nel mare di Barents per commemorare i 118 membri dell’equipaggio, la foto dell’anno 2000.
Circa un anno dopo la tragedia che ha duramente colpito il prestigio della Russia, Kursk di nuovo diventa un centro dell'attenzione mondiale nel corso dell'operazione di sollevamento.
© AFP 2022 / Stringer Il sommergibile “Kursk” alla base di Vidyayevo.
Tragedia del sottomarino Kursk. - Sputnik Italia
2/14
Il sommergibile “Kursk” alla base di Vidyayevo.
© AFP 2022 / StringerL’equipaggio del Kursk nella città russa di Severomorsk ad una parata navale dedicata alla Giornata della Marina.
Tragedia del sottomarino Kursk. - Sputnik Italia
3/14
L’equipaggio del Kursk nella città russa di Severomorsk ad una parata navale dedicata alla Giornata della Marina.
© AFP 2022 / Alexander NemenovParenti di un membro dell’equipaggio in arrivo alla stazione ferroviaria a Murmansk. Vanno nella città di Vidyayevo dove dovranno unirsi ai parenti di altri marinai periti, il 19 agosto del 2000.
Tragedia del sottomarino Kursk. - Sputnik Italia
4/14
Parenti di un membro dell’equipaggio in arrivo alla stazione ferroviaria a Murmansk. Vanno nella città di Vidyayevo dove dovranno unirsi ai parenti di altri marinai periti, il 19 agosto del 2000.
© AFP 2022 / PoolLa nave russa Mikhail Rudnitsky (davanti) e quella norvegese Normand Pioneer (a sinistra) nel corso dell’operazione di salvataggio dell’affondato sottomarino Kursk, mare di Barents, il 21 agosto del 2000. In quel giorno la Marina russa ha annunciato che tutti i 118 membri dell’equipaggio erano morti.
Tragedia del sottomarino Kursk. - Sputnik Italia
5/14
La nave russa Mikhail Rudnitsky (davanti) e quella norvegese Normand Pioneer (a sinistra) nel corso dell’operazione di salvataggio dell’affondato sottomarino Kursk, mare di Barents, il 21 agosto del 2000. In quel giorno la Marina russa ha annunciato che tutti i 118 membri dell’equipaggio erano morti.
© Sputnik . Vladimir RodionovPresidente russo Vladimir Putin con la famiglia del deceduto comandante del Kursk Ghennadij Lyachin.
Tragedia del sottomarino Kursk. - Sputnik Italia
6/14
Presidente russo Vladimir Putin con la famiglia del deceduto comandante del Kursk Ghennadij Lyachin.
© AFP 2022 / Dmitry LovetskySubacquei inglesi preparano l’equipaggiamento per la ricerca dell’annegato Kursk.
Tragedia del sottomarino Kursk. - Sputnik Italia
7/14
Subacquei inglesi preparano l’equipaggiamento per la ricerca dell’annegato Kursk.
© AFP 2022 / PoolLa nave speciale norvegese “Regalia” continua la sua missione nel mare di Barents sul sito dell’incidente del sommergibile nucleare russo Kursk.
Tragedia del sottomarino Kursk. - Sputnik Italia
8/14
La nave speciale norvegese “Regalia” continua la sua missione nel mare di Barents sul sito dell’incidente del sommergibile nucleare russo Kursk.
© Sergey KarpukhinUn ragazzo russo vicino ai ritratti delle vittime dell’incidente del Kursk durante una cerimonia commemorativa nel porto artico russo di Vidyayevo, il 12 agosto del 2001.
Tragedia del sottomarino Kursk. - Sputnik Italia
9/14
Un ragazzo russo vicino ai ritratti delle vittime dell’incidente del Kursk durante una cerimonia commemorativa nel porto artico russo di Vidyayevo, il 12 agosto del 2001.
© AFP 2022 / Sergei KarpukhinUn marinaio russo aiuta la madre di una delle vittime della tragedia durante una cerimonia commemorativa nel porto artico russo di Vidyayevo, il 12 agosto del 2001.
Tragedia del sottomarino Kursk. - Sputnik Italia
10/14
Un marinaio russo aiuta la madre di una delle vittime della tragedia durante una cerimonia commemorativa nel porto artico russo di Vidyayevo, il 12 agosto del 2001.
© AFP 2022 / Epa Pool/Stringer/Jt/MrMarinai militari russi guardano il torre di commando del sollevato sottomarino nucleare Kursk.
Tragedia del sottomarino Kursk. - Sputnik Italia
11/14
Marinai militari russi guardano il torre di commando del sollevato sottomarino nucleare Kursk.
© AFP 2022 / Ivan SekretarevUna bara con la salma di un membro dell’equipaggio del Kursk trasportata su un veicolo trasporto truppe nel corso della cerimonia commemorativa dedicata alle vittime della tragedia, il porto di Severomorsk, Russia.
Tragedia del sottomarino Kursk. - Sputnik Italia
12/14
Una bara con la salma di un membro dell’equipaggio del Kursk trasportata su un veicolo trasporto truppe nel corso della cerimonia commemorativa dedicata alle vittime della tragedia, il porto di Severomorsk, Russia.
© AFP 2022 / STFIl sottomarino Kursk è stato sollevato dal fondo del mare di Barents dalla chiatta Giant 4 con 26 cavi d’acciaio l’8 ottobre del 2001.
Tragedia del sottomarino Kursk. - Sputnik Italia
13/14
Il sottomarino Kursk è stato sollevato dal fondo del mare di Barents dalla chiatta Giant 4 con 26 cavi d’acciaio l’8 ottobre del 2001.
© AP Photo / Maxim MarmurMarinai russi depongono corone di fiori sul sito della tragedia.
Tragedia del sottomarino Kursk. - Sputnik Italia
14/14
Marinai russi depongono corone di fiori sul sito della tragedia.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала