Crimea, visita di parlamentari in paesi Ue "più che possibile"

© Sputnik . Vitaly PodvitskiAllora qui non c'è la guerra?
Allora qui non c'è la guerra? - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
Parla il presidente del Parlamento locale: dall'Italia un invito formale. Spiegheremo legittimità delle nostre scelte e ingiustizia sanzioni.

La visita di una delegazione di legislatori della Crimea in paesi dell'Unione europea è "più che possibile". Lo ha detto il presidente del Consiglio di Stato della Crimea, il parlamento locale, Vladimir Konstantinov.

"Penso che una simile visita sia più che possibile", ha detto Konstantinov dicendo di aver ricevuto un "regolare invito dall'Italia" per "partecipare a forum a vari livelli".

Il motivo chiave della missione sarebbe quello di chiarire agli europei che i cittadini della Crimea hanno esercitato il legale diritto di decidere tramite referendum del proprio destino. E di testimoniare, ha aggiunto, che le sanzioni imposte dall'Occidente proprio in seguito all'escalation della crisi regionale non sono giuste.

"Perché hanno imposto queste sanzioni?" chiede Konstantinov: "A lungo ci hanno dato lezioni di democrazia e ora l'abbiamo usata…".

Delegazione francese in visita a Sebastopoli, Crimea - Sputnik Italia
Deputati francesi si sono resi conto che la Crimea voleva la riunificazione con la Russia
A luglio, una delegazione di parlamentari francesi guidata dal presidente della commissione affari Esteri della Camera bassa transalpina ha fatto visita nella penisola. La scorsa settimana diversi partito politici europeo tra cui la Lega nord e il Movimento 5 Stelle hanno annunciato l'intenzione di volersi recare iun visita in Crimea nel prossimo ottobre.    

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала