Il Nuovo Canale di Suez risolleverà l'Egitto

Seguici suTelegram
Il ministrola per la Cooperazione e pianificazione internazionale egiziana ne è sicuro: “Stiamo conducendo una vera e propria guerra contro malattie e povertà e dobbiamo avere il morale alto per combatterle”.

Il nuovo Canale di Suez, lungo 44,7 miglia (72 km circa), che collega Mediterraneo e Mar Rosso, non solo sarà utile all'economia egiziana ma contribuirà anche a sollevare il morale degli egiziani. Lo ha detto il ministro per la Cooperazione e pianificazione internazionale Ashraf El-Araby.

"Le ricerche dimostrano che possiamo facilmente raddoppiare le entrate di valuta pregiata grazie al Canale di Suez entro cinque anni, un breve periodo di tempo", ha ammesso il ministro che poi ha aggiunto: "Abbiamo bisogno di un ulteriore sviluppo: della solidarietà della gente intorno alla leadership politica del governo.Stiamo conducendo una vera e propria guerra contro malattie e povertà e dobbiamo avere il morale alto per combatterle e questo è ciò che la costruzione del Nuovo Canale di Suez ci ha dato".

Il nuovo Canale di Suez, parallelo a quello originariamente costruito 146 anni fa, taglierà il tempo di transito per le navi da 22 a 11 ore, contribuendo a creare posti di lavoro in Egitto grazie a un piano per sviluppare nella zona circostante un centro di interscambio commerciale e logistico-industriale.    

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала