BCE: Deludenti risultati italiani

© AFP 2022 / DANIEL ROLANDLa sede della Banca Centrale Europea
La sede della Banca Centrale Europea - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
Il bollettino della Banca Centrale Europea bacchetta molti Paesi tra cui l'Italia: Scarsa produttività e bassa governance pubblica.

La BCE pubblica il suo bollettino sull'eurozona e bacchetta l'Italia, di cui si dice "delusa", così come deludenti sono le performance di molti Paesi UE, sul fronte della convergenza reale del PIL. Francoforte sottolinea poi, in un passaggio dedicato all'Italia, come sia l'economia che cresce meno delle altre, aumentando la divergenza del PIL, considerato il minore afflusso di capitali privati.

Poi, passando alle previsioni per il secondo trimestre, la BCE vede per l'Italia una crescita moderata, che dovrebbe essere spinta dai progressi delle riforme strutturali, dal basso prezzo del petrolio, dall'export e non ultimo dal risanamento dei conti, ritenuto cruciale.

"L'inflazione ha raggiunto il livello minimo agli inizi dell'anno, tornando in territorio positivo negli ultimi mesi".

Anche dall'Eurotower dunque si segnala per l'Italia l'uscita dalla stagnazione economica, con la previsione di un ulteriore innalzamento dell'inflazione nel prossimo biennio, anche grazie alle politiche monetarie messe in campo da Francoforte, che anche in questa occasione ha confermato il "whatever it takes" pronunciato da Mario Draghi all'avvio del Quantitative Easing:

"Se alcuni fattori dovessero indurre un inasprimento ingiustificato della politica monetaria o se le prospettive per la stabilità dei prezzi dovessero mutare in modo sostanziale — si legge nel bollettino — il Consiglio direttivo reagirebbe ricorrendo a tutti gli strumenti".

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала