Minacce ISIS sul web, due arresti in Italia

© Sputnik . Alexander Kriazhev / Vai alla galleria fotograficaPagina web
Pagina web - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
Un cittadino tunisino ed un pakistano arrestati dalla polizia a Brescia, nell'ambito di un'operazione antiterrorismo condotta dalla Procura di Milano.

Un cittadino tunisino di 35 anni ed un suo complice pakistano 27enne sono stati arrestati questa mattina nell'ambito di un'operazione coordinata tra Digos e Polizia postale a Brescia. L'accusa per i due fermati è di associazione con finalità terroristiche ed eversione dell'ordine democratico.

Il messaggio dei terroristi
Il messaggio dei terroristi - Sputnik Italia
Il messaggio dei terroristi

Le indagini degli uomini della Polizia postale hanno infatti consentito alla Digos di accertare l'attività di propaganda online messa in piedi dai due, che da settimane postavano messaggi di minaccia all'Italia su un profilo Twitter Islamic_State_in_Rom creato ad hoc. I due, secondo gli inquirenti lombardi, oltre all'attività di propaganda, potrebbero essere coinvolti in attività direttamente legate all'organizzazione di attentati in Italia.

"Siamo nelle vostre strade. Siamo ovunque. Stiamo localizzando gli obiettivi, in attesa dell'ora X".

Questo uno dei messaggi, scritti a penna su foglietti bianchi fotografati e successivamente postati sui profili social gestiti dai due arrestati. In particolare, a destare la preoccupazione degli inquirenti sono state le immagini che apparivano sullo sfondo nei post incriminati: il Colosseo a Roma, ma anche la stazione ed il Duomo di Milano, gli accessi principali di Expo, fermate della metropolitana romana e milanese e auto e mezzi della polizia di Stato. 

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала