In Russia distrutto il 90% dell'arsenale chimico

© AFP 2022 / PHILIPP GUELLANDArmi chimiche
Armi chimiche - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
La Russia rispetta ed esegue pienamente gli obblighi internazionali nell'ambito del disarmo chimico: fino ad oggi nel Paese sono state distrutte 35.972 su 39.967 tonnellate di scorte di sostanze tossiche per le armi chimiche.

Secondo il generale Valery Kapashin, a guida del Dipartimento federale per lo stoccaggio e la distruzione delle armi chimiche,

il processo di distruzione delle armi chimiche "avviene secondo i piani, sotto il pieno controllo e soprattutto in condizioni di massima sicurezza."

Kapashin ha inoltre osservato che quantitativamente la Russia ha smaltito più sostanze tossiche rispetto agli altri Paesi membri della Convenzione sul bando delle armi chimiche. Attualmente, secondo il generale, alla Russia restano poco meno di 4mila tonnellate di agenti chimici militari, valore che corrisponde al 10% di tutte le scorte disponibili in precedenza.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала