Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Tunisia, un muro al confine con la Libia per fermare il terrore dell’Isis

© AP Photo / Christophe EnaTunisia
Tunisia - Sputnik Italia
Seguici su
La Tunisia ha avviato la costruzione di un muro lungo il confine con la Libia per impedire l’ingresso di militanti dello Stato islamico attraverso il confine tra i due paesi.

Secondo quanto dichiarato dal premier Habib Essid in un'intervista alla tv nazionale, il muro coprirà 168 chilometri, circa un terzo del confine e sarà completato entro la fine dell'anno.

Ci saranno inoltre centri di controllo di sicurezza lungo il confine, con apparecchiature elettroniche, pattuglie e sorvoli per garantire la piena sorveglianza dei confini.

Autoambulanza a Tunisia - Sputnik Italia
Tunisia, terrore in spiaggia
A Sousse, il 26 giugno scorso, hanno perso la vita 38 persone. L'attentatore, identificato come Seifeddine Rezgui, è un cittadino tunisino addestrato in Libia.

Secondo Essid, l'obiettivo è isolare il Paese dalla confinante Tripolitania, area libica dove è forte la presenza di jihadisti legati ad Al Qaeda e allo Stato Islamico e dove è in corso una lotta di potere tra le decine di gruppi estremisti che operano nella zona.

A sua volta, è proprio il sud della Tunisia il territorio in cui si radicalizzano e si addestrano i combattenti che hanno reso il Paese quello da cui parte il più alto numero di foreign fighters per andare a combattere in Siria, Iraq e anche Libia. Ne sono un esempio i 30 giovani di Remada, nel governatorato di Tataouine, nel sud della Tunisia, scomparsi da mesi e che le autorità di Tunisi temono abbiano raggiunto la Libia per unirsi ai jihadisti.

Già il 4 luglio, il presidente della Tunisia, Beji Caid Essebsi ha proclamato lo stato d'emergenza, ampliando i poteri in mano alle forze dell'ordine nella lotta al terrorismo e alla criminalità organizzata.

"La guerra contro il terrorismo è responsabilità di tutti i tunisini — ha precisato oggi il premier — il nostro dovere è il rispetto della Costituzione e lo stato d'emergenza mira a proteggere le istituzioni", anche se "agiremo conformemente alla legge".

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала