L'alleanza tra la Russia e la Cina chiude la porta dell'Eurasia agli Stati Uniti

© Sputnik . Sergey Guneev / Vai alla galleria fotograficaCooperazione tra Cina e Russia
Cooperazione tra Cina e Russia - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
La Russia e la Cina, sviluppando l'Organizzazione di Shanghai per la cooperazione, stanno gradualmente riducendo l'influenza degli USA in Asia centrale. Inoltre nell'organizzazione è stato costituito un blocco militare, che può fungere da contrappeso alla NATO, scrive il Financial Times.

La SCO è riuscita a risolvere le dispute territoriali tra i suoi Stati membri, ma non ha ancora giocato un ruolo chiave nello sviluppo della cooperazione economica nella regione. Ora i membri dell'organizzazione, in particolare la Russia e la Cina, stanno pensando a come risolvere il problema. Si prevede che, nell'ambito del vertice SCO saranno approvate le richieste di adesione di India e Pakistan, mentre Mosca spera di riuscire a far entrare nell'organizzazione l'Iran, dopo che a Teheran saranno revocate le sanzioni, si afferma nell'articolo.

Non è escluso che ci sarà un rafforzamento dei legami anche in campo militare. La maggior parte degli Stati membri della SCO aderiscono all'Organizzazione del trattato di sicurezza collettiva (CSTO), istituita dalla Russia. Pertanto nella SCO c'è una struttura a blocchi, che può diventare avversario della NATO. Sullo sfondo del conflitto con l'Occidente, la Russia conta sul fatto che, se la Cina avrà un ruolo più ambizioso nella discussione dei problemi di sicurezza eurasiatica a livello globale, potrà sfruttare le leve di influenza, scrive il Financial Times.

"I leader di Russia e Cina si rifiutano di parlare di fondazione di un'alleanza, i Paesi dichiarano che la cooperazione non influisce nelle relazioni internazionali, tuttavia non è possibile. Siamo sotto la pressione strategica degli Stati Uniti. Finché l'egemonia degli Stati Uniti rimarrà in piedi, le nostre relazioni si svilupperanno in questa direzione," — il giornale riporta le parole del decano dell'Istituto di Relazioni internazionali presso l'Università Tsinghua di Pechino Yan Xuetong.

Allo stesso tempo il direttore del centro Carnegie di Mosca Dmitry Trenin ritiene che

"la semi-alleanza tra Mosca e Pechino escluderà gli Stati Uniti" dalla regione. Gli USA dovranno osservare ciò che accade in Eurasia in disparte, scrive il Financial Times.

Secondo il Financial Times, gli interessi di Cina e Russia non sempre coincidono, ma la Russia non ha intenzione di fare passi indietro. La Russia sta sviluppando un progetto nella regione, l'Unione Economica Eurasiatica (CEEA), mentre la Cina mira al suo progetto "Nuova Via della Seta". La SCO con le sue istituzioni consolidate può diventare una piattaforma per combinare gli sforzi di integrazione dei due Paesi, scrive il giornale basandosi sugli analisti russi di politica internazionale.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала