Il Cremlino ritiene infondate le accuse alla Russia di sponsorizzare gli hacker

© Sputnik . Michael KlimentyevPortavoce Cremlino Dmitry Peskov
Portavoce Cremlino Dmitry Peskov - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
Le accuse contro la Russia di sponsorizzare gli attacchi hacker nelle istituzioni americane sono infondate e e irrilevanti, ha affermato il portavoce del presidente russo Dmitry Peskov commentando la dichiarazioni di Hillary Clinton.

"E' una dichiarazione assolutamente e completamente infondata. Gli attacchi hacker sono un problema internazionale e parlare di sponsorizzazione governativa è di nuovo un'accusa senza senso,"- ha detto Peskov.

A suo parere tali dichiarazioni non contribuiscono allo sviluppo della cooperazione nella lotta contro la criminalità informatica.

"Invece di coinvolgere i Paesi nella lotta contro la criminalità informatica quando si sentono queste accuse, è improbabile che possa determinarsi un approccio costruttivo," — ha rilevato Peskov.

In precedenza la candidata alla presidenza degli Stati Uniti Hillary Clinton aveva affermato che la Russia, la Cina, l'Iran, la Corea del Nord sponsorizzano gli hacker. Gli Stati Uniti hanno più volte definito la Cina, la Russia i gli altri Paesi sopracitati le principali minacce informatiche.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала