A Erevan i manifestanti minacciano: riprenderemo se ingannati

© AFP 2022 / PhotolurePolizia disperde manifestanti a Erevan
Polizia disperde manifestanti a Erevan - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
Il comitato promotore della protesta che è in corso a Erevan esorta i manifestanti a sbloccare il Corso Bagramian, precisando però che la protesta riprenderà, “se il governo ingannerà il popolo”.

Lo ha dichiarato nel corso di un briefilng Artur Kocheryan, uno dei promotori della protesta.

"Siamo dei semplici cittadini e non riusciremo a fare niente, se continuiamo soltanto a bloccare le strade", — ha detto Kocheryan, esortando quindi i manifestanti a liberare il Corso Bagramian nel centro di Erevan.

Nel contempo egli ha assicurato che "se il governo ingannerà il popolo, bloccheremo non solo Corso Bagramian, ma tutta la città".

Ieri il governo dell'Armenia ha poposto di procedere alla verifica delle nuove tariffe, promettendo che intanto saranno sovvenzionate. Dopo ciò una parte dei manifestanti si è detta disposta a sospendere la protesta. La maggior parte però ha continuato a bloccare il Corso Bagramian, dove si trova la sede dell'amministrazione del presidente armeno.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала