Canada introduce nuove sanzioni contro Mosca

Seguici suTelegram
Vice premier Rogozin: Harper sta uccidendo industria aeronautica canadese

Commentando le nuove sanzioni contro Mosca, varate dal Canada, il vice premier del governo russo Dmitry Rogozin ha dichiarato che il premier canadese Stephen Harper ha minato "il futuro della propria industria aeronautica".

Il governo canadese ha allargato la lista delle sanzioni contro Mosca, includendovi altri tre cittadini e 14 persone giuridiche della Russia, fra cui il club motociclistico "Lupi notturni", Gazprom, Gazpromneft, Surgutneftegaz, Transneft e altre aziende del settore dell'energia e dell'industria militare.

Nel contempo alle aziende canadesi è stato vietato vendere merci alla Crimea e alle navi canadesi entrare nei porti della penisola.

Gli osservatori rilevano che persino rispetto agli USA, l'alleato strategico più stretto del Canada, il governo di Ottawa sta percorrendo la strada delle sanzioni con più energia. Il più delle volte le restrizioni vengono introdotte sotto la pressione della lobby ucraina, molto influente in questo paese. Dopo l'Ucraina e la Russia, è appunto il Canada ad avere la comunità ucraina più grande — più di 1 milione di persone.

Il primo ministro canadese Stephen Harper ha dichiarato che le nuove sanzioni sono state imposte a seguito della situazione in Ucraina e resteranno in vigore fino al totale ripristino dell'integrità territoriale dello Stato ucraino.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала