“Proteste ad Yerevan sfruttate con stesso copione di Maidan da ambasciate USA e Gb”

© AFP 2022 / KAREN MINASYANDimostranti a Yerevan, Armenia
Dimostranti a Yerevan, Armenia - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
Per il politologo indipendente armeno Sergey Shakaryan, i dimostranti di Yerevan vengono sfruttati da USA e Gb come in Ucraina, tramite appelli al governo armeno per evitare "l'uso della forza" da parte della polizia e allo stesso tempo si uniscono persone da loro addestrate per fomentare disordini.

Inizialmente le proteste riflettevano chiaramente il malcontento e l'opposizione della popolazione armena alle azioni del governo e della compagnia elettrica nazionale. Un'altra cosa è che oggi è in corso chiaramente la tendenza per cercare di sfruttare queste persone come strumento. Si tratta degli interventi delle ambasciate della Gran Bretagna e degli Stati Uniti sul presunto abuso della forza da parte della polizia (in realtà "la preoccupazione per le notizie sull'uso eccessivo della forza").

Ricordo che come in Ucraina in questo modo le ambasciate anglosassoni, e quindi i loro governi, chiederanno alle autorità armene "in ogni caso di non usare la forza." Dopodichè si uniranno ai manifestanti persone con cognome armeno, a lungo addestrate sul modello di Belgrado, Georgia o dell'Ucraina arancione. Fomentano le tensioni. Da noi fare la rivoluzione è impossibile, ma possono fare affari.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала