Grecia: 35 miliardi in cambio di altro rigore

© REUTERS / Francois LenoirIl primo ministro Alexis Tsipras con il presidente della Commissione Europea Jean-Claude Juncker
Il primo ministro Alexis Tsipras con il presidente della Commissione Europea Jean-Claude Juncker - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
La Commissione europea ha proposto alla Grecia un nuovo programma di aiuti per un totale di 35 miliardi di euro, da erogare entro il 2020. Ad annunciarlo è stato il presidente della Commissione Jean-Claude Juncker nel corso di una conferenza stampa a Bruxelles.

Secondo Juncker, il piano mira a migliorare le prospettive della crescita economica della Grecia. La Commissione europea sta cercando anche di consolidare il bilancio della Grecia e di promuovere l'occupazione nel paese. Il primo miliardo di euro potrà essere erogato già nella seconda metà dell'anno in corso.

Juncker ha inoltre rilevato che in questo momento la Commissione non intende discutere la cancellazione del debito di Atene.

La Grecia è in trattativa con la troika dei suoi creditori (BCE, Commissione europea, FMI). Se non riesce a raggiungere un accordo, il default sarà praticamente inevitabile. Il governo greco è disposto a fare una serie di concessioni per quel che riguarda la politica del rigore, come richiesto dalla troika, ma nel contempo vuole che il debito venga ristrutturato o cancellato almeno in parte.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала