La Nato accoglie con favore le sanzioni contro la Russia

© REUTERS / Yves HermanIl segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg,
Il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
Mentre l’Europa si prepara a ricevere il segretario Usa alla Difesa, Ashton Carter e nell’est Europa si fanno sempre più ferrate le esercitazioni militari dell’Alleanza Atlantica.

Proseguono le esercitazioni militari della Nato nell'est Europa.

Due carri armati statunitensi M1A2 Abrams sono giunti in Bulgaria dalla base statunitense in Germania di Rammstein.

Parteciperanno all'esercitazione militare Power Shock che sarà effettuata presso la base militare bulgara di Novo Selo, nei pressi di Sliven (area centro orientale del Paese). Secondo quanto riferito dal comandante statunitense Randy Ready, l'esercitazione Power Shock ha lo scopo di testare "la capacità di dispiegare rapidamente le forze" in caso di aggressione.

Alexey Pushkov - Sputnik Italia
Pushkov: Ucraina viene preparata per ingresso nella NATO
Intanto, il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg ha confermato che si recherà al più presto in Ucraina per la prima volta dall'inizio del suo mandato e della crisi che interessa quel paese. Stoltenberg ha ribadito l'accusa alla Russia di armare e rifornire i separatisti russofoni del Donbass, citando informazioni d'intelligence a disposizione dell'Alleanza, tuttavia mai divulgate.

Stoltenberg ha oggi accolto "con grande favore la scelta dell'Unione Europea sul prolungamento delle sanzioni alla Russia" come "segnale forte e messaggio chiaro per la Russia, Paese con cui, ha affermato il Segretario generale della Nato, non siamo tornati a uno scenario da guerra fredda, ma non abbiamo più una partnership strategica".

È questo il clima, preoccupante, che l'Europa vive, mentre dalla Nato giunge oggi la notizia che il segretario Usa alla Difesa, Ashton Carter, parteciperà al suo primo vertice dei ministri Nato della Difesa a Bruxelles mercoledì e giovedì prossimi, mentre Washington sta pensando di posizionare armi pesanti nell'est Europa. Carter, nel suo viaggio in Europa, è atteso prima a Berlino, dove chiederà un ruolo più "muscoloso" alla Germania, che rimane titubante a schierare truppe all'estero, sette decenni dopo la fine della seconda guerra mondiale.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала