Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Paolo Gentiloni: imprenditori italiani non intendono andarsene dalla Russia

© East News / ASSOCIATED PRESS/FOTOLINKPaolo Gentiloni, ministro degli esteri italiano
Paolo Gentiloni, ministro degli esteri italiano - Sputnik Italia
Seguici su
Secondo il ministro degli Esteri, “l’Italia rifiuta le logiche da guerra fredda”.

Nonostante le difficoltà dovute alle sanzioni, le imprese italiane non hanno alcuna intenzione di andarsene dalla Russia, che considerano un mercato promettente. Lo ha dichiarato il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni in un'intervista al quotidiano la Repubblica.

"Sono stato in Russia due volte nell'ultimo mese e mezzo e non c'è nulla che mi ha fatto pensare che la business community italiana voglia staccare la spina", — ha detto Gentiloni. Il ministro ha riconosciuto che "il meccanismo delle sanzioni produce delle difficoltà", pertanto "ci siamo opposti a una escalation commerciale".

Paolo Gentiloni ha rilevato che il governo di Roma non cambierà posizione che "da un lato è di fermezza sull'Ucraina,… e dall'altro cerca di coinvolgere Mosca in un dialogo costruttivo in vari teatri di conflitto, dalla Siria alla Libia, oltre che nei negoziati nucleari sull'Iran".

Al tempo stesso Gentiloni ha detto che "se è giusto fare pressioni sulla Russia perché rispetti pienamente gli accordi di Minsk sull'Ucraina, l'Italia rifiuta le logiche da guerra fredda".

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала