ONU: In tutto il mondo 60 milioni di profughi

© AP PhotoUna migrante in Sicilia
Una migrante in Sicilia - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
Il rapporto annuale sui profughi dell'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati: mai così tanti dalla II guerra mondiale.

Circa 60 milioni di persone hanno dovuto nel 2014 fuggire dal proprio luogo di residenza a causa di guerre o persecuzioni. E' quanto si legge nel rapporto 2015 dell'Unhcr denominato "Mondo in guerra". Quello che sarebbe il 24esimo Stato del mondo per numero di abitanti è un popolo di persone che ha perso tutto ed è in fuga da violenze e conflitti. Una cifra quasi raddoppiata negli ultimi dieci anni, mentre sono 9 milioni i profughi in più fatti registrare rispetto all'anno precedente.

Della cifra complessiva 19,5 milioni sono i rifugiati, mentre 38,2 milioni di persone sono "sfollati interni". I richiedenti asilo nel 2014 sono stati 1,8 milioni, con il 10% delle domande registrate in Germania. Tra i Paesi che ospitano il maggior numero di profughi, a causa  principalmente del conflitto siriano, c'è la Turchia con 1,6 milioni di persone, seguita da Pakistan, Libano e Iran.

Scorrendo le pagine del rapporto dell'Alto Commissariato ONU per i rifugiati, si apprende che sono attualmente oltre 40mila le persone costrette ad abbandonare la propria residenza ogni giorno.

Per quanto riguarda il dato delle migrazioni forzate verso l'Europa nell'ultimo anno si è registrato un aumento del 50% degli arrivi, 6,7 milioni di profughi pari al 14% del totale censito dall'Unhcr, contro i 44 milioni del 2013. 

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала