Paesi UE si rifiutano di accogliere immigrati clandestini di Grecia e Italia

© AFP 2022 / JEAN-CHRISTOPHE MAGNENETMigranti a Ventimiglia
Migranti a Ventimiglia - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
Nel vertice della giornata di ieri i ministri degli Interni dei Paesi della UE non sono riusciti ad accordarsi per alleggerire i problemi della Grecia e dell'Italia, costrette ad ospitare il flusso principale di immigrati clandestini provenienti dal Medio Oriente e dall'Africa.

Solo nella prima metà del 2015 in Europa sono giunti già circa 100mila immigrati clandestini, quasi tutti in questi due Paesi dell'Europa meridionale. Si prevede che durante l'estate, grazie alle favorevoli condizioni per la navigazione nel Mediterraneo, la tratta di esseri umani nei barconi non sarà problematica, pertanto il flusso di immigrati è destinato ad aumentare.

In precedenza le autorità della UE avevano preso l'iniziativa per distribuire uniformemente 40mila rifugiati appena sbarcati tra tutti i 28 Stati membri dell'Europa, con l'obbiettivo di ridurre il carico su Atene e Roma, che versano in condizioni economici delicate. Tuttavia la discussione in occasione dell'incontro di ieri dei ministri degli Interni in Lussemburgo ha dimostrato che solo 10 Paesi dell'Unione Europea si sono dichiarati disponibili a farsi carico dei migranti, ma solo a determinate condizioni. Gli altri ministri hanno seguito la posizione secondo cui una volta sbarcati sulle coste della Grecia e dell'Italia, i migranti devono essere gestiti da Roma ed Atene.

La prossima volta che verrà affrontato il problema della distribuzione dei migranti sarà a Bruxelles il 25-26 giugno nel vertice dei leader UE e successivamente nel mese di luglio si riuniranno nuovamente i ministri degli Interni nella speranza di raggiungere un accordo.

"Il programma di ridistribuzione funziona solo se tutti i Paesi della UE saranno coinvolti," — ha detto Dimitrios Avramopoulos, responsabile per le questioni di migrazione nella UE.

Nel frattempo l'atmosfera è particolarmente tesa tra i clandestini. Sull'isola greca di Lesbo, attraverso cui è maggiore il flusso di immigrati clandestini, i migranti hanno dato il via a d azioni di protesta per chiedere migliori condizioni nei centri temporanei d'accoglienza.

Al confine tra Italia e Francia alcune decine di immigrati avevano tentato di attraversare la frontiera, ma sono stati respinti dalle unità della polizia francese in assetto antisommossa.

"Se gli immigrati sono arrivati in Italia, è normale che restino lì,"

ha commentato per l'occasione il ministro degli Interni francese.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала