Le prime pagine italiane del 11 giugno

Seguici suTelegram
La visita del presidente Putin apre praticamente tutte le principali testate italiane in questo giovedì 11 giugno. Spazio poi alla politica interna, con la richiesta di arresto del senatore NCD Azzolini e la situazione greca.

"Inchieste, tensione nel governo" è la scelta del Corriere della Sera che riferisce delle indagini di Mafia Capitale e della richiesta di arresto del senatore NCD Azzolini che mettono in imbarazzo la maggioranza. A centro pagina "Putin a Renzi e agli imprenditori: le sanzioni danneggiano anche voi".

Matteo Renzi Expo 2015 - Sputnik Italia
Renzi: Tradizionale amicizia Italia Russia per le nuove sfide globali
Su La Repubblica ancora politica interna. "Arrestate il senatore Azzolini. Il PD: diremo di sì" è il titolo della notizia, nel catenaccio le parole del premier Renzi: per noi scelta obbligata". A destra un'immagine del presidente russo Vladimir Putin attorniato dalle pittoresche guardie svizzere del Vaticano: "Putin a Renzi, basta con le sanzioni. Stanno danneggiando anche l'Italia".

Mafia Capitale su Il Fatto Quotidiano: "Così Buzzi ha finanziato la Leopolda di Renzi" è il titolo della notizia, in cui si segnala come le cooperative gestite da Salvatore Buzzi, finanziassero la campagna elettorale del premier Renzi.

Vladimir Putin - Sputnik Italia
Putin: 3 milioni euro in casse imprese italiane grazie contratto elicotteri con Russia
"Putin e le sanzioni: l'Italia ci ha rimesso un miliardo" è la scelta de La Stampa che nel catenaccio riporta due brevi dichiarazioni dei leader incontratisi a Milano ieri: "Collaborate" e Renzi "siete un alleato strategico".

Sul Messaggero di Roma ancora Mafia Capitale: "Il caso arresti agita il governo" con riferimento alla richiesta di arresto del senatore Azzolini per il crac delle cliniche pugliesi.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала