Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Grecia, blitz di Tsipras a Bruxelles per chiudere accordo

© REUTERS / Yves HermanIl Presidente della Comissione Europea Jean-Claude Juncker contro il primo ministro greco Alexis Tsipras
Il Presidente della Comissione Europea Jean-Claude Juncker contro il  primo ministro greco Alexis Tsipras - Sputnik Italia
Seguici su
Annunciato a sorpresa per stasera un incontro tra il premier ellenico Tsipras ed il presidente della Commissione UE Juncker. A due giorni dalla scadenza FMI trattative febbrili.

Dopo l'invio da parte di Atene del programma di misure per il risanamento dei conti e la risposta, ancora una volta fredda, delle istituzioni comunitarie, di poche ore fa la notizia di un incontro, non in agenda, tra Alexis Tsipras e Jean Claude Juncker, che si vedranno nel tardo pomeriggio di oggi a Bruxelles.

Il premier greco si presenterà al vertice a due con un documento di 46 pagine in cui sono contenute le misure di bilancio e le riforme necessarie a chiudere l'accordo con i creditori per il prolungamento dei prestiti. La scadenza del 5 giugno è ormai dietro l'angolo ed il pericolo che il Fondo Monetario Internazionale metta in moto il meccanismo per dichiarare il default tecnico della Grecia è imminente.

Primo misitstro greco Alexis Tsipras - Sputnik Italia
Tsipras: “Presentata proposta di accordo”

Dopo il fallimento delle trattative di maggio, che avrebbero dovuto portare allo sblocco dei 7,2 miliardi di euro vitali per le casse di Atene, quella di stasera sarà probabilmente l'ultima occasione. Ieri infatti i creditori hanno risposto alla bozza inviata lunedì dalla Grecia con una controproposta che modifica in modo sensibile la proposta di Atene. Se per il primo anno il surplus primario previsto dalle due bozze è molto vicino (0,8% previsto da Atene contro 1% ipotizzato dai creditori) è per il biennio successivo che le cifre si divaricano in modo apparentemente incolmabile: 1,5% il surplus di bilancio "promesso" dalla Grecia, contro un 3,5% per gli anni successivi, uno sforzo tremendo per le casse di Atene, che sembra decisa a tenere il punto e per bocca di Tsipras ha più volte ribadito di non vuole chiudere un accordo che "tradisca" le promesse fatte in campagna elettorale. 

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала