Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Selfie, giochi online e social network: vizi a volte letali

© Foto : PixabayHacking
Hacking - Sputnik Italia
Seguici su
L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) si appresta a classificare la dipendenza da internet nella categoria dei disturbi mentali.

In particolare si tratta di selfie, giochi online, social network, sms e chat. Una volta che finiranno nell'elenco delle malattie, potranno essere trattati con terapie e psicofarmaci. Potrebbe avvenire nel 2017, quando l'OMS adotterà una nuova classificazione internazionale delle malattie: ICD-11.

Proprio la voglia di divertirsi porta la gente alla schiavitù di internet. Non c'è da stupirsi che gli esperti già mettono la dipendenza da internet allo stesso livello della tossicodipendenza e dell'alcolismo. L'evidente somiglianza consiste nel fatto che un individuo non si ritiene assuefatto e pensa di poter smettere in qualsiasi momento, ma in realtà sprofonda sempre più nel baratro.

I medici hanno individuato le più gravi dipendenze. In primo luogo c'è tutto quello associato con la sfera sessuale. Secondo le statistiche mondiali, oggi prova problemi in amore mediamente una persona su dieci in tutto il mondo. Non riuscendo a risolvere i problemi nella vita reale, la gente trova sfogo nella ricerca dei siti porno o di partner sessuali virtuali. Gli psicologi russi affermano che le istanze pornografiche nei motori di ricerca occupano il 70% delle richieste negli uomini e il 38% nelle donne.

© flickr.com / Spencer E HoltawayColora Facebook di russo
Colora Facebook di russo - Sputnik Italia
Colora Facebook di russo

Molte persone non riescono a costruire rapporti normali con gli altri, ma sono disposti a trascorrere ore e giorni sui social network. Gli psicologi sottolineano che una delle caratteristiche di questo comportamento è il desiderio di un singolo di correggere gli errori della sua vita reale, pertanto c'è molta gente nei social network che interagisce con account  e storie fake. Come coloro che sono interessati ai giochi online, scegliendo modelli di rapinatori di banche o soldati di ventura. Particolarmente pericolosi sono questi passatempo per gli adolescenti e i giovani: l'ossessione di continuare a vincere nel computer, nella vita reale può degenerare in un comportamento inappropriato.

Nell'elenco delle dipendenze pericolose da internet sono finiti i selfie e la corrispondenza tramite sms. Nel tentativo di scambiare continuamente messaggi brevi, gli esperti vedono il desiderio di un soggetto nel mantenere il senso di sicurezza e nel dimostrare costantemente a sé stesso che gli altri hanno bisogno di lui e di essere richiesto dalla società.

© AFP 2021 / Philippe Lopez Donna scatta un selfie
Donna scatta un selfie  - Sputnik Italia
Donna scatta un selfie

Per quanto riguarda i selfie, l'evidenza dei suoi pericoli giunge costantemente. Un'americana ha avuto il tempo di truccarsi e persino pubblicare le immagini prima che la sua auto si schiantasse contro un camion della spazzatura. Un'altra era talmente compiaciuta nel fotografarsi durante un sorpasso, che non ha notato il furgone che sopraggiungeva. Uno spagnolo, alzatosi in piedi sul tetto della piattaforma della stazione ferroviaria per fotografarsi, è rimasto impigliato in un traliccio prendendo una scossa elettrica fatale. Un messicano voleva piacere alle ragazze. Il suo selfie con una pistola alla tempia è stato l'ultimo tentativo di stupire. Uccide il selfie in bagno e sul bordo della scogliera, sul parapetto del balcone e con un'arma in mano. Il desiderio di essere al centro dell'attenzione offusca il senso dell'auto-conservazione.

Tutti erano rimasti allietati quando nel 2013 il neologismo "selfie" divenne la parola dell'anno secondo il dizionario di Oxford. Allora gli autori dissero che questa parola aveva dato un contributo significativo allo sviluppo della lingua inglese. Inoltre sapevano che avrebbe dato un contributo anche al mondo della psichiatria. Anche se il primo avvertimento arrivò subito: un americano pubblicò nei social network un selfie dal funerale di sua nonna. In Russia "selfie" occasionalmente viene tradotto come "auto flagello".

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала