Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Ban Ki Moon contro missione anti-scafisti: Esistono altre vie da percorrere

© Sputnik . Ilya Pitalev / Vai alla galleria fotograficaBan Ki-moon, Segretario generale delle Nazioni Unite
Ban Ki-moon, Segretario generale delle Nazioni Unite - Sputnik Italia
Seguici su
Le parole del segretario generale delle Nazioni Unite nel giorno della sua visita a Bruxelles.

Trovare alternative alla missione militare contro i trafficanti di esseri umani. Questo il punto cruciale dell'attesa conferenza stampa di Ban Ki Moon a Bruxelles, giunto ieri nella capitale belga per incontrare il presidente della Commissione Jean Claude Juncker ed il commissario all'Immigrazione Dimitris Avramopoulos. Il segretario generale delle Nazioni Unite ha espresso dubbi sull'efficacia di un intervento militare nei termini in cui è stato ipotizzato fin qui, sottolineando l'obiettivo primario dell'intervento europeo nel Mediterraneo, ossia salvare vite umane.

"Sta agli Stati membri del Consiglio di Sicurezza valutare l'uso della forza nell'azione contro i trafficanti, m credo che le operazioni militari abbiano un'efficacia limitata"

Così Ban Ki Moon sul delicato passaggio del piano messo a punto dalla Ue, confermato dai documenti riservati diffusi ieri da Wikileaks, su cui le autorità comunitarie stanno cercando proprio la sponda di una risoluzione del Consiglio di Sicurezza ONU. Il segretario generale, che ha tenuto a precisare che sostiene pienamente il rafforzamento militare teso al recupero e al salvataggio dei profughi, ha ricordato che l'Europa ha bisogno dei migranti, considerati una parte rilevante della forza lavoro e della società multietnica del vecchio continente. 

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала