Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Israele, Rivlin non esclude negoziati con Hamas

© AFP 2021 / MENAHEM KAHANA Israeli President Reuven Rivlin sits for consultations, with representatives of parties elected to parliament (Knesset) last week, at his residence in Jerusalem on March 22, 2015
Israeli President Reuven Rivlin sits for consultations, with representatives of parties elected to parliament (Knesset) last week, at his residence in Jerusalem on March 22, 2015 - Sputnik Italia
Seguici su
Il presidente israeliano da corpo alle insistenti voci delle ultime settimane su contatti segreti con Hamas per una tregua duratura.

Incalzato dai reporters nel corso di una visita in Galilea, il presidente israeliano Reuven Rivlin non ha escluso la possibilità di negoziati con Hamas. Le domande dei giornalisti vertevano soprattutto sull'argomento più discusso in queste settimane nella regione, ossia dell'esistenza o meno di una trattativa segreta portata avanti dalle autorità israeliane con i vertici di Hamas.

"Non sono contrario a negoziare con chiunque sia pronto a negoziare con me"

Queste le poche sibilline parole del presidente israeliano che ha aggiunto, ancora più cripticamente, che "non è importante chi negozia ma su cosa si negozia".

La dettagliata ricostruzione della trattativa che sarebbe in corso, riportata in questi giorni dal giornale Ad-Dustour, riferisce di incontri segreti già avvenuti "almeno in una città europea", e presumibilmente attraverso emissari turchi, tradizionalmente alleati con Hamas. I colloqui, riferisce sempre il quotidiano giordano, avrebbero preso le mosse dalla trattativa che sarebbe in corso per lo scambio fra alcuni prigionieri palestinesi con i resti di un soldato etiope israeliano e prevederebbe una serie di step per raggiungere una tregua duratura nella striscia di Gaza. Nonostante le parti abbiano in queste ore, attraverso i comunicati dei rispettivi portavoce, negato l'esistenza di qualsivoglia trattativa, una conferma sarebbe arrivata da parte dell'Autorità Nazionale Palestinese, che attraverso Abu Mazen non ha nascosto irritazione per l'ipotesi. Era stato infatti proprio il leader ANP, in visita in Giordania la scorsa settimana, a tuonare contro la trattativa con Hamas, definendo l'ipotesi "nociva per il popolo palestinese".

 

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала